Abilitare i cookie





PROGETTO "Tu Sei" 2019 - 11° EDIZIONE - SAVING ENERGY

Grande soddisfazione nella splendida cornice della Sala Grande del castello del Buonconsiglio tra gli studenti e delle classi IV Meccanica Energia, IIIA Elettrotecnica e VB Elettrotecnica dell’Istituto Tecnico Buonarroti Pozzo e dei docenti prof. Ivan Micheli e Stefano Leonardelli che hanno vinto il primo premio con il progetto biennale Saving Energy in partnership Menz & Gasser. Tredici i progetti in gara per l’undicesima edizione della sfida che avvicina il mondo della scuola a quello dell’industria.

 

“Tu sei” è un progetto virtuoso di collaborazione sinergica tra sistema educativo e industria, che valorizza la  contaminazione reciproca, la circolazione di conoscenze e competenze acquisite in contesti di apprendimento diversi e complementari: scuola e impresa.

Il progetto supportato da Confindustria coinvolge dal 2008 le scuole di ogni ordine e grado e le industrie del territorio. Da questa sinergia nascono collaborazioni di grande efficacia che implementano i saperi dei studenti e capaci di rendere concreti qualche sogno nel cassetto o delle industrie o degli studenti.

La progettualità in team rende necessario mantenere  le relazioni tra scuole ed industria, mettendo in luce agli studenti delle competenze richieste del mondo del lavoro e rappresentando una sfida culturale per tutti.

Il nome del progetto “TU SEI” sottolinea la centralità dello studente, ponendo l’accento su chi è il protagonista (seconda persona del verbo essere), SEI è l’acronimo di scuola e impresa e sei (numero) sono le tipologie d’azione possibili su cui orientare la progettualità di scuola e impresa (coinvolgere, ascoltare, rendere attivamente partecipi i ragazzi, creatività, imprenditorialità e valorizzazione).

L’Istituto Buonarroti Pozzo partecipa da anni e nel biennio 2017/2019 ha sviluppato una collaborazione con la ditta Menz & Gasser di Novaledo, azienda leader mondiale nel campo dell’industria di confetture e  le classi del corso Meccatronica - Energia e del corso Elettronica.

L'incarico prevedeva il confronto tra due famiglie di celle frigorifere, tre di nuova realizzazione e due presenti da anni in azienda, per analizzare e  comprendere le cause di un'elevata differenza nei consumi energetici. La richiesta da parte dell’Azienda era comprendere le cause di un consumo anomalo in particolare se dovute esclusivamente alle macchine frigorifere o anche alle differenti modalità di utilizzo.

Gli studenti oltre ad impegnarsi per rispondere al quesito principale posto dall’Azienda hanno anche proposto una serie di soluzioni tecniche e suggerimenti per contenere i consumi energetici.

Il progetto iniziato lo scorso anno si è sviluppato in una serie di tappe fondamentali:

  1. Conoscenza della ditta, produzione, dislocazione sul territorio, scelte energetiche, figure professionali richieste.
  2. Organizzazione del lavoro secondo le metodologie del project managment
  3. Visita aziendale  
  4. Raccolta dati
  5. Elaborazione e analisi dati; ricerca di possibili soluzioni per la correzione delle anomalia
  6. Stesura della relazione di calcolo
  7. Realizzazione di un video di presentazione

Di seguito un estratto della motivazione scritta dalla Commissione di Valutazione.

“ Realizzazione tecnica di livello superiore, assicura l’imprenditore che partecipa alla commissione di valutazione: 12 pagine di racconto, 30 di tabelle tecniche, altrettante di documentazione fotografiche nella relazione finale …. eccellente esempio, fra l’altro, di una manualistica tecnica che nulla ha da invidiare ai manuali professionali, paradigma, anche, di come possano essere ben spese le opportunità date dall’alternanza scuola – lavoro. Numeri eloquenti per raccontare il poderoso progetto condiviso  fra Menz & Gasser e tre classi del Buonarroti. Saving energy è il titolo; verificare i consumi delle celle frigorifere aziendali studiando una modalità per contenere i consumi, l’obiettivo concreto; …… il confronto degli apprendimenti sui libri con i dati di realtà sul campo, per accrescere competenze da spendere nel campo professionale, la finalità…….Brilla nella relazione il lessico tecnico …brilla la capacità dei ragazzi, evidentemente guidati da docenti appassionati, di superare gli ostacoli di percorso ricorrendo a risorse impreviste: quella capacità di darsi da fare che richiama la competenza europea di cittadinanza che vuole giovani diplomati capaci di risolvere problemi, progettare, creare soluzioni…”

Si ringraziano le persone che hanno collaborato e  permesso la buona riuscita del progetto.

Alessandro Ferrari, Luca Tomasi, Ivano Zottele per Menz & Gasser.

Lorenzo Martinelli, Carolina Ortombina e Silvia Valentini per Project Managment Institute.